Casaliva

Tipologia varietale autoctona del Lago di Garda.

Albero di media taglia e vigoria con chioma allargata e mediamente fitta. I rami principali sono nodosi, mentre quelli fruttiferi sottili e lunghi con cima risalente. La varietà è parzialmente autofertile, ma si avvantaggia dell'impollinazione incrociata.

Caratteristiche Organolettiche: Fruttato medio di oliva acerba, ricco ed ampio, amaro e piccante, con netti sentori di foglia, carciofo, verdure fresche, maggiorana e rosmarino. Il sapore è vegetale fine, con note di piccante e soprattutto amaro, e con toni di lattuga, sedano e mandorla fresca.

casaliva.jpg

Leccino

Originaria della Toscana, è una delle cultivar di olivo più ampiamente diffusa nel territorio italiano. La sue grandi resistenza alle avversità principali e capacità d'adattamento a più terreni sono i connotati che hanno determinato principalmente il suo gran successo.

Pianta di taglia medio grande, la chioma è espansa fitta, mentre i rami hanno cime risalenti.

Caratteristiche Organolettiche: Fruttato da leggero ad intenso di olive fresche, con sentori di erba, e note di erbe officinali, in particolare di menta e basilico.

Sapore lievemente amaro e piccante, con toni vegetali di lattuga, cicoria, carciofo e mandorla dolce in chiusura.

leccino.jpeg

Coratina

Originaria della città di Corato è una cultivar di olivo tipica della Puglia.

Albero di medie dimensioni e vigoria che ben si adatta a vari suoli, anche in virtù di una buona capacità rizogena; tuttavia l'ambiente ottimale di coltivazione è collina fertile e irrigua. Ha chioma espansa. Essendo discretamente resistente a tutte le malattie si adatta bene anche alla coltivazione biologica. Le mignole si sviluppano tipicamente a grappoli. I rami fruttiferi sono corti ed esili.

Caratteristiche Organolettiche: Fruttato intenso di oliva acerba. Sapore deciso, lievemente amaro accompagnato da un buon piccante, con piacevoli sensazioni di foglia e carciofo che conferiscono un carattere robusto. Dopo alcuni mesi l’olio perde l’amaro e parte del piccante, diventando armonico e quindi ricercato dai palati “delicati”.

coratina.jpeg