Fedeli alla tradizione locale, al frantoio OlioCRU una giornata tutta dedicata alla lavorazione delle molche

OlioCRU rinnova l’appuntamento con la gastronomia locale più tradizionale: porte aperte al frantoio di via Aldo Moro, ad Arco, per un intero pomeriggio esclusivamente dedicato alla produzione delle molche. Una proposta rivolta agli olivicoltori che, proprio come una volta, intendono sfruttare le caratteristiche tipiche delle olive disidratate di fine stagione per trasformarle in una sfiziosa crema granulare. Preparata seguendo un processo di lavorazione che, utilizzando la tecnologia di una macchina dedicata, riprende in tutto e per tutto i principi di una tradizione contadina quasi dimenticata. Con la differenza che mentre un tempo era un’occasione per sfruttare le porzioni di scarto, considerate un apporto nutrizionale aggiuntivo per integrare una dieta ancora povera, oggi viene usata come prezioso ingrediente per arricchire numerose ricette, tra cui gnocchi, spaghetti e polenta, oltre al caratteristico “pam de molche”. Un gusto deciso oramai scelto anche da chef, ristoratori e appassionati slow food per valorizzare antiche ricette e scoprire innovativi abbinamenti al palato. Appuntamento quindi  venerdì pomeriggio, a partire dalle ore 14, per la prima giornata intitolata alla crema di molche, alla riscoperta della tradizione olivicola gardesana.

Nicola Peroni

Arco, Italia